//5 motivi per iniziare a tenere un Diario Alimentare

5 motivi per iniziare a tenere un Diario Alimentare

Il diario alimentare è un’annotazione quotidiana di quanto mangiato, correlato di orari e altre informazioni più o meno importanti per la propria causa come sintomi, calo ponderale e avvenimenti. L’obiettivo è riflettere sulla propria alimentazione in maniera precisa e oculata. Ma perché iniziare un diario alimentare?

Offrire un profilo psicologico alla propria alimentazione

La mente di una persona a dieta tende a giustificare alcuni comportamenti e a celarne altri. Cosa significa in pratica? Che forse ti concedi molto più sfizi di quanto dovuto eppure non te ne accorgi. Il diario alimentare e la sua importanza sono proprio legati a questo continuo ponderare su quanto mangiato. Sfogliando le pagine ti renderai conto di quanto hai effettivamente consumato, di quanto siano vicini gli sgarri e quanta costanza ci sia nella tua dieta. Potrai capire quindi chi sei, cosa ti spinge a mangiare troppo e quali sono le condizioni ideali per la tua dieta.

Diario alimentare e importanza del processo cognitivo

Lo stato emotivo di una persona è fortemente proporzionale alla sua alimentazione.
Spesso chi segue una dieta si sente, triste, trascurato e in overdose da zuccheri.
Altre volte è proprio un dato sentimento a spingere a mangiare di più. Scrivendolo sul diario si potrà giocare d’anticipo ed evitare di cadere in tentazione.
Compilando un diario alimentare si ha una valvola di sfogo e una documentazione che, se indagata, spinge la persona a comprendere i propri lati oscuri. Lavorando su questi ultimi sarà possibile ribaltare il proprio stato d’animo e seguire la dieta con uno spirito migliorato.

Ad ognuno il suo

Nel diario alimentare si può scrivere qualsiasi tipo di annotazione: dalle calorie ai metodi di cottura preferiti, dai sentimenti alle giornate no, dagli obiettivi raggiunti alle percentuali di chili persi. Ogni informazione in più è una piccola traccia delle proprie giornate e permetterà di fare un’analisi migliore ma non solo.
Scrivere queste aggiunte può servire anche in casi di patologie e disturbi per capire gli alimenti più fastidiosi o quelli che fanno sentire meglio l’organismo.
Ogni corpo ha una risposta soggettiva a un alimento e segnare ogni singola reazione può essere un buon metodo per modulare il proprio piano alimentare.

Correggere i propri errori

A volte si tende ad essere di manica larga, in special modo quando si tratta di cibo. Mettere tutto per iscritto è un ottimo metodo per rendersi conto dei propri errori. Ad esempio ci si può dimenticare i pasti della settimana e ripetere le varie tipologie nutrizionali. I migliori professionisti del settore consigliano di variare ogni giorno, di mangiare pesce almeno tre giorni a settimana, carne bianca due volte e carne rossa solo una volta ogni 10-15 giorni.
Segnare tutti i pasti della giornata significherà controllare che tutti i consigli e le regole ferree della dieta vengano seguite senza alcuna dimenticanza.

Migliorare la propria motivazione

Il diario alimentare ha importanza in special modo in tutti quei soggetti che sono scostanti nella dieta. Scrivendo la propria alimentazione, senza evitare nemmeno una caramella, si potrà controllare tutto e controllarsi perché sarà impossibile guardare le proprie mancanze con gli stessi occhi. E se al diario alimentare aggiungerai un valido aiuto, come l’integratore Garcinia Cambogia Pura – 120 pastiglie da 500 mg, nessuno riuscirà a fermarti. La Garcinia Cambogia ha un principio attivo capace di tenere sotto controllo la fame, coadiuvare il metabolismo lipidico e supportare l’organismo nella sua lotta al peso.

Con una titolazione di HCA (il principio attivo) al 60%, risulta essere il prodotto con la più alta concentrazione in vendita. Un ottimo supporto sul cammino verso il dimagrimento, che ti aiuterà a non perdere mai di vista l’obiettivo!

2017-06-12T13:06:43+00:00