//Scopriamo quali sono i 10 cibi più ricchi di Omega3

Scopriamo quali sono i 10 cibi più ricchi di Omega3

C’è una stretta correlazione tra cibi e omega 3, questo acido grasso essenziale rientra tra i grassi buoni necessari all’organismo ma che non può essere sintetizzato da esso. Ne conviene quanto l’alimentazione sia importante per assumere omega 3 ma in quali alimenti è contenuto?

L’omega 3 nei semi e nell’olio

Ci sono diversi semi naturali che contengono un quantitativo importante di omega 3: parliamo di semi di chia, semi di lino e semi di soia.
semi di chia sono l’alimento con maggior apporto di omega 3 e possono essere consumati come spuntino o come elemento croccante in zuppe, vellutate e insalate. I semi di chia sono importanti regolatori intestinali grazie alla quantità di fibre contenuta al loro interno perciò sono consigliate a chi ha problemi di stitichezza.
Con un quantitativo di due cucchiai, i semi di lino diventano preziosi in quanto capaci di soddisfare le esigenze dell’organismo. I semi di lino, inoltre, sono un vero toccasana per chi soffre di stitichezza, ipertensione e colesterolo alto.
Infine, i semi di soia hanno un buon quantitativo di omega 3 e sono abbastanza leggeri da essere usati anche da chi soffre di ipercolesterolemia. I semi di soia, così come il latte o i prodotti derivati da questo alimento, sono ottimali anche per il corredo di vitamine, calcio, ferro, fibre e proteine.
Per quanto riguarda l’olio, quello di canola è perfetto ed è benefico a livello cardiaco.

L’omega 3 di origine animale

Le uova sono una fonte importante di proteine ma anche di omega 3, che siano per colazione, un secondo o come condimento in una pasta, l’importante è mangiarle sode o bollite e mai fritte.
Anche il pesce ha molto omega 3, in primis il buonissimo salmone ma non bisogna disdegnare i gamberi, i granchi, le ostriche e le sardine. I nutrizionisti di tutto il mondo consigliano di consumare pesce almeno 3-4 volte a settimana perciò è bene aggiungere uno di questi alimenti (ricchi anche di omega 6, vitamine e sali minerali) per trarne tutti i benefici possibili.

L’omega 3 di origine naturale

Per quanto riguarda la correlazione tra natura, cibi e omega 3, esistono diversi alimenti interessanti sia nella verdura che nella frutta secca. In quest’ultimo caso sono da segnalare le noci, le mandorle, i pinoli e le nocciole. Ne basta una piccolissima porzione per soddisfare la richiesta di omega 3 del corpo.
Possono essere consumati come snack, come condimento per la pasta (ad esempio il pesto) o in vellutate e insalate. L’importante è non esagerare dato che sono molto caloriche.
Per quanto riguarda le verdure, cavolfiore e spinaci sono ricchi di omega 3 e sono buonissimi sia come contorno, sia con la pasta che come secondo piatto, mai assaggiato la frittata di cavolfiore o la frittata di spinaci? Ottime!
Infine, le alghe orientali. Particolari, leggere e senza nemmeno una caloria, fino a qualche anno fa non se ne conosceva l’esistenza ma per fortuna i ristoranti di sushi le propongono sempre nel loro menù.

Cibi e omega 3: cosa sapere

L’omega 3 è utile per prevenire le patologie cardiovascolari, regolare l’attività cardiaca e della vista, e per sostenere le attività cerebrali. Da ciò si evince quanto sia importante assumerlo ma spesso l’alimentazione non basta. Per ovviare a questo deficit Naturecare ha pensato all’integratore Omega3 – 40 softgel da 1400 mg. Il suo principio attivo è attualmente il più alto del mercato e ciò è importante per ricavarne il massimo beneficio senza eccedere nella sua assunzione.
Basta assumere 4 capsule al giorno per soddisfare il proprio bisogno di omega 3 a pranzo e cena ma è fondamentale abbinarlo ad una dieta mirata e controllata.

L’omega 3 è un elemento fondamentale nella tua dieta, non darlo per scontato e comincia ad assumerlo fin da subito per rimanere in salute e in forma.

2017-07-05T10:32:11+00:00