//Stitichezza? Combattila con la dolcezza di questi 5 frullati di frutta

Stitichezza? Combattila con la dolcezza di questi 5 frullati di frutta

La stitichezza può essere causata da diversi fattori; questi vanno dalla sedentarietà all’abuso di alimenti lievitati e raffinati fino ad arrivare alla scarsa idratazione e alla carenza di fibre. Riequilibrare il proprio stile di vita porterà giovamento anche a chi soffre di stipsi. Come? Sarà necessario integrare la propria alimentazione con cereali integrali e bere almeno un 1,5 l d’acqua al giorno, possibilmente lontano dai pasti. Anche i frullati di frutta contro la stitichezza sono una vera manna dal cielo! Contemporaneamente, l’attività fisica e gli integratori naturali specifici come Più Regolare di Naturecare, prodotto al 100% naturale notificato al Ministero della Salute, rappresentano degli aiuti validi per chi soffre di stipsi.

Tutto il gusto della frutta

 

I frullati di frutta contro la stitichezza risultano essere un ottimo ausilio, dal momento che si prendono cura del nostro intestino coccolando il nostro palato. Esistono davvero tante ricette di frullati; esse sono tutte sfiziose e stuzzicanti. Di seguito illustreremo le prime cinque ricette che in una classifica di bontà ed efficacia hanno battuto tutti i frullati concorrenti:

– Frullato uva e melone – per realizzare 1 bicchiere di questo frullato sono necessari 100 g di melone maturo e 100 g di uva bianca. Una volta procurati gli ingredienti, mondare il melone, dopodiché tagliarlo a pezzi e frullarlo insieme all’uva senza eliminarne i semi. Fresco ed estivo, questo frullato è ottimo da consumare freddo.

– Frullato 5 frutti (pera, ananas, prugna, arancia e mela) – prendere 1 mela, lavarla, mondarla e tagliarla a pezzi; quindi sbucciare l’ananas e tagliarne una fetta, dopodiché ridurla a tocchetti; a operazione conclusa estrarre il nocciolo dalla prugna, dunque pulire la pera e tagliarla a tocchi; infine spremere due arance. A questo punto mettere tutta la frutta nel frullatore, unirci il succo dell’agrume e, se necessario, aggiungere un po’ d’acqua. Azionare la macchina e frullare. Bere il frullato appena pronto.

– Frullato banana, mandorle e more – prendere 1 banana, mondarla e tagliarla; quindi prendere 85 g di mandorle private della pellicina e ridurle a metà; dopodiché lavare 150 g di more mature. A operazione conclusa mettere tutta la frutta nel bicchiere del frullatore e unirci 15 g di olio di lino. Azionare la macchina e farla lavorare fino a ottenere un frullato omogeneo. A questo punto il frullato è pronto per essere bevuto.

– Frullato di fichi – prende 3 fichi bianchi e 3 neri, oppure 6 neri e 6 bianchi; lavarli e tagliarli; quindi metterli nel frullatore insieme a 25 cl di latte di mandorle e a 10 g di fiocchi d’avena e azionare la macchina; una volta che il frullato risulterà pronto potrà essere gustato sia a temperatura ambiente sia freddo.

– Frullato di kiwi e yogurt – prendere 2 kiwi maturi, mondarli e tagliarli a pezzi; quindi metterli nella tazza del frullatore insieme a un vasetto di yogurt magro; azionare il tutto; una volta pronto bere il preparato.

È importante non sottovalutare l’azione dei frullati di frutta contro la stitichezza: queste bontà ci aiutano a reintegrare i liquidi e per di più sono ricche di enzimi, di vitamine e di minerali.

Dalla natura un ausilio in pastiglie con Più Regolare

 

Per regolarizzare la funzionalità intestinale e la sua motilità, oltre ai frullati di frutta contro la stitichezza è possibile impiegare anche le virtù delle piante.
Più Regolare – 120 pastiglie da 500 mg di Naturecare è un integratore alimentare nato dalla combinazione di 9 piante: la senna, la frangula, l’aloe, l’anice verde, il finocchio, la camomilla, il rabarbaro, la cascara, la genziana. Questo mix di vegetali può essere impiegato per combattere sia la stitichezza cronica che quella occasionale.
Oltre ad aiutare l’intestino ad evacuare, ogni pastiglia di Più Regolare è un ausilio che rispetta la mucosa intestinale.
Più Regolare è un prodotto italiano totalmente naturale e concentrato; in aggiunta, le piante che lo compongono sono ritenute sicure anche dal Ministero della Salute.
Quest’integratore, inoltre, svolge ben tre azioni in una: la senna, la frangula, l’aloe e la cascara aiutano la regolarità dell’intestino; la camomilla, l’anice verde e il finocchio lavorano sulla motilità dell’intestino; l’anice verde, il finocchio e la genziana favoriscono la digestione e l’eliminazione dei gas.
Più Regolare non ha effetti collaterali. Tuttavia, in caso di patologie quali colon irritabile, prima ancora di assumere il prodotto è sempre bene consultare il proprio medico di fiducia.
È doveroso ricordare che anche questo prodotto, così come tutti gli integratori alimentari, non può essere inteso come “sostituto di una dieta sana ed equilibrata”. Detto altrimenti, esso deve essere impiegato nell’ambito di uno stile di vita sano.
Più Regolare aiuta l’intestino a sbloccarsi, quindi a espellere tossine. Esso va assunto nella quantità minima necessaria a favorire la regolarità del proprio tratto intestinale. Pertanto, a seconda del soggetto si assumono da 1 pastiglia a 4 pastiglie al massimo. È consigliabile assumere le pastiglie la sera prima di consumare la cena.
Il regolatore del transito intestinale Naturecare può essere tranquillamente assunto da chi ha scelto uno stile di vita vegano e da chi ha problemi di intolleranza al lattosio. Per di più, essendo un prodotto privo di glutine, Più Regolare è adatto anche per chi soffre di celiachia.

2017-07-05T10:51:23+00:00