//Un menù a prova di bomba: solo alimenti che abbassano il colesterolo

Un menù a prova di bomba: solo alimenti che abbassano il colesterolo

Inserire nella dieta alimenti che abbassano il colesterolo consente di prevenire a tavola i disturbi collegati a livelli troppo alti nel sangue, nutrendosi quotidianamente con gusto e qualità. Vediamo nel dettaglio come costruire un menù perfetto per combattere l’ipercolesterolemia con cibi sani e genuini.

 

Il menù perfetto: cosa non deve mai mancare a tavola

 

Hai scelto di combattere il livello di colesterolo cattivo nel sangue? Oltre alle normali regole comportamentali, come fare attività fisica, evitare fumo e alcool e rivolgersi al medico in caso di patologie conclamate, quando vai a fare la spesa non dimenticare di mettere nel carrello:
· Legumi (fagioli, soia, lupini, ceci) da consumare anche 2/4 volte a settimana
· Latte e yogurt, preferibilmente scremati
· Oli vegetali (l’olio extravergine d’oliva è un’ottima scelta)
· Verdure e frutta, meglio se di stagione
· Carne (meglio se tagli magri) e pesce (soprattutto salmone e altri pesci appartenenti ai mari freddi)
· Affettati, ma con moderazione, non più di 2 volte alla settimana

Ogni volta che ti siedi a tavola fai attenzione ad utilizzare una minore quantità di grassi saturi (ad esempio evita il burro) e una maggiore percentuale di fibre, due accortezze da tenere sempre a mente per proteggersi dalle spiacevoli conseguenze del colesterolo alto. Un altro suggerimento è quello di utilizzare come coadiuvante un integratore alimentare con steroli e fitosteroli. Naturecare propone Cardiosteroli, che assiucura un fabbisogno di fitosteroli pari a 1000 mg. Inoltre, grazie all’aggiunta di olio di lino il metabolismo dei grassi viene agevolato e l’organismo può beneficiare di preziosi nutrienti.

Alimenti che abbassano il colesterolo

La dieta mediterranea offre ogni giorno una grande varietà di alimenti. L’abbondanza di frutta e verdura, il saporito pesce dei nostri mari, l’olio d’oliva pregiato sono un dono di benessere che puoi scegliere ogni giorno per stare bene e in forma. Gli alimenti che riducono l’assorbimento del colesterolo possono essere suddivisi in cinque generi:

· Cibi con alto contenuto di fibre
· Cibi con omega 3
· Cibi con omega 6
· Cibi con omega 9
· Cibi con aggiunta di steroli e stanoli vegetali

Le fibre: quali scegliere?

Le fibre sono presenti in abbondanza in frutta, verdura e cereali integrali. Uno dei cibi migliori come apporto di fibra è la crusca d’avena. Tra 40 e 60 grammi al giorno, nello yogurt o da accompagnare ad un bicchiere di latte di soia, possono essere di ottimo supporto per ridurre la percentuale di colesterolo nel corso di qualche settimana.
Riso, pasta e pane integrale oltre ad avere un gusto più deciso e ad abbinarsi perfettamente in molte gustose ricette, aiutano il transito intestinale a beneficio di una dieta finalizzata alla riduzione della colesterolemia. Sono alimenti che abbassano il colesterolo perfetti per tutti i giorni, a pranzo o a cena.

Gli omega 3, 6 e 9: una famiglia di oli benefici

Questi oli possono contribuire a migliorare lo stato di benessere dell’organismo e a prevenire un ampio raggio di disturbi. Tra tutti sono particolarmente indicati quelli contenenti omega 3, che vantano una funzione antinfiammatoria, migliorano la circolazione del sangue e il transito dei grassi. L’alimento che possiede la più alta percentuale di omega 3 è l’olio di lino, che può essere utilizzato come condimento in insalate o anche a crudo sui piatti che preferisci. In generale queste classi di oli sono presenti naturalmente nella frutta secca e nei semi. Una manciata di semi di girasole, noci, mandorle, semi di zucca, sono un’ottima fonte di energia subito disponibile per l’organismo e hanno la caratteristica di aumentare il livello di colesterolo buono abbassando solo quello cattivo. Una valida ragione per portarli sempre con sé, per uno snack veloce e salutare.

Cibi con steroli e stanoli vegetali

 

In questo caso si tratta di cibi dietetici, in cui vengono aggiunti steroli e stanoli, che hanno la capacità di legare il colesterolo. Se associati a fibra alimentare scongiurano il rischio di assorbimento da parte dell’intestino. Sono presenti anche sotto forma di integratori, ma fai attenzione alla quantità di principio attivo presente, la posologia è molto importante per un’efficacia reale. L’integratore alimentare Cardiosteroli Naturecare contiene 1000 mg di fitesteroli e 1283 mg di olio di lino in una dose giornaliera, la più alta percentuale di principio attivo sul mercato. La presenza di steroli e fitosteroli è dosata per ottenere il massimo beneficio con una posologia ridotta. Formulato l’aggunta di vitamina A ed E, garantisce un giusto apporto di sostanze utili a tenere sotto controllo, se non ad abbassare il colesterolo.

2017-06-08T11:37:26+00:00